• 02 87 15 73 87

ASSEGNO UNICO: UN AIUTO ALLE FAMIGLIE CON ENTRAMBI I CONIUGI CHE LAVORANO

Con l’arrivo dell’assegno unico a partire da gennaio 2022 saranno aiutate le famiglie con entrambi i genitori che lavorano. 

Da quanto si apprende il disegno di legge attuativo sull’assegno unico e universale per i figli under 21 introdurrà una maggiorazione per il secondo percettore di reddito, in modo tale da non disincentivare e al tempo stesso sostenere il lavoro femminile.

Quindi ai nuclei famigliari con due redditi saranno previsti 30€ in più per aiutare le madri che lavorano, prevedendo una maggiorazione non una tantum bensì mensile come incentivo al secondo percettore del nucleo.

Attenzione però: la cifra inevitabilmente inciderà anche sull’ISEE della famiglia che si alzerà e di conseguenza i sussidi saranno più bassi. L’obiettivo su cui si sta lavorando oggi perciò è fare in modo che la nuova misura non diventi indirettamente un ulteriore disincentivo per le madri che intendono continuare a lavorare.

La nuova misura, infine, cancellerà gli assegni per le famiglie numerose erogati dai Comuni, così come il bonus bebè e il premio alla nascita per i neo-genitori. Resterà invece il bonus nido, già rifinanziato per i prossimi anni e cumulabile con il nuovo sussidio universale. Confermate, poi, le altre maggiorazioni previste dalla legge delega, come quelle per i figli disabili e per le giovani madri (con meno di 21 anni).

CONTATTI:  fiscale@studiotributariobarone.it lasciando i Vs. riferimenti oppure telefonicamente allo 02 87157387 da lunedì a venerdì

Leave a Reply

Your email address will not be published.